AMLETO

AMLETO
o Il Gioco del suo Teatro

da giovedì 16 a domenica 19 aprile 2020
giovedì e venerdì: ore 21.00 – sabato: ore 19.00 – domenica: ore 18.00


progetto, adattamento e regia di Giovanni Meola
con Roberta Astuti, Sara Missaglia, Chiara Vitiello
assistente alla regia Marco Sgamato
produzione Virus Teatrali

Debutto nazionale per il primo progetto shakespeariano di Virus Teatrali, primo incontro con il drammaturgo più totale, rappresentato, affrontato e tradito del mondo. Un lavoro di frammentazione e ricomposizione, di andate e ritorni da e verso il testo. Dopo Cechov, Shakespeare: la compagnia prosegue il suo cammino attraverso i classici del teatro di tutti i tempi. Mentre in epoca elisabettiana era vietato alle donne l’andare in scena, ma sulla scia di fior di esempi (a cominciare da un famosissimo Amleto del 1899 con la divina Sarah Bernhardt ad interpretare il principe danese), Virus Teatrali propone una compagnia a predominanza femminile per ribaltare o shakerare un po’ il gioco scenico plurisecolare che Amleto rappresenta per tutti i teatranti da più di quattro secoli a questa parte.
‘Amleto o Il Gioco del suo Teatro’ proverà a prendere il sentiero di un Amleto in cui del suo dramma potrà essere lui stesso drammaturgo, regista e anche un po’ interprete: non è Amleto che scrive e indica cosa rappresentare ai Comici che arrivano a corte nel momento giusto, nel momento in cui, cioè, lui ha bisogno di una prova inconfutabile, di una prova inoppugnabile di tradimento e colpevolezza dello zio-re Claudio? Ed ecco che, magicamente, il teatro arriva in soccorso. Come spesso accade, il teatro arriva in soccorso anche se costantemente sminuito, svilito, impoverito.
Nuovo debutto al Tram per Giovanni Meola, che lo scorso anno ha portato in scena “Il bambino con la bicicletta rossa” (con Antimo Casertano), la storia del 12enne Ermanno Lavorini trovato morto su una spiaggia di Viareggio nel 1969.