Il primo spettacolo del TRAM sarà Lady Oscar di Ferdinando Vaselli, una storia di periferie e solitudini raccontata con originalità e un linguaggio che sorprende. Lo spettacolo, inizialmente previsto per il 7 dicembre, per un infortunio della compagnia debutterà l’8 dicembre alle ore 21.00. Restano confermate le altre date: 9Continue Reading

Il TRAM è partito: lunedì 5 dicembre dalle 19.30 c’è stata la festa di inaugurazione. Tante gente, tanti brindisi, tanto entusiasmo. Giovedì si comincia con gli spettacoli: “Lady Oscar” di 20 chiavi teatro.

Lunedì 5 dicembre, a partire dalle 19.30, festeggeremo l’apertura del TRAM con amici, invitati, giornalisti, curiosi, e con chiunque abbia voglia di venire a trovarci. L’ingresso è gratuito. In quell’occasione sarà possibile acquistare 2 biglietti al prezzo di uno (2 biglietti x 12 euro).

Mercoledì 30 novembre alle ore 11.30 si terrà la conferenza stampa di presentazione della stagione 2016/17 del teatro TRAM. L’ingresso è aperto anche al pubblio e ai curiosi che vorranno venire a scoprire i nostri spazi.

Dal 15 al 18 dicembre 2016 sarà in scena al TRAM il secondo spettacolo della stagione: Gli emigranti di Mrozek, un classico del teatro contemporaneo, una storia universale che parla di abbandoni e lontananze, di solitudini e speranza.  Lo spettacolo è presentato da AriaTeatro, con la regia di Giuseppe Amato.Continue Reading

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Curabitur quam augue, vehicula quis, tincidunt vel, varius vitae, nulla. Sed convallis orci. Duis libero orci, pretium a, convallis quis, pellentesque a, dolor. Curabitur vitae nisi non dolor vestibulum consequat.

Aspettando che spiova, l’innovazione teatrale infrange la quarta parete con talento e ironia grazie a due assoluti talenti: d’Agostino e Credendino Aspettando che spiova (la ventesima replica), spettacolo presentato da Casa del Contemporaneo, è una pièce scritta e diretta dallo stesso d’Agostino, che sfrutta tutte le potenzialità di un testoContinue Reading

Krapp’s Last Post “Coso” è Riccardo Floris. “Cosa” è Alessia Berardi. Due attori dalle grandi qualità. Che lottano con corpo e voce in un’alternanza ritmica di parole e lunghi monologhi, suoni e urla, dialoghi serratissimi e silenzi. Sostengono l’ora di spettacolo tra sfoghi di rabbia e lampi comico-surreali, senza uscire mai dal proprioContinue Reading

Agoramagazine (13/08/2014) – a cura di Roberto De Giorgio I «corteggiatori» a teatro, ecco chi sono. In questa estate che finalmente fa vedere qualcosa, in senso non solo climatico, la vostra esperienza teatrale suscita un vero successo. Chi non è passato da amore e disamore, per citare un libro che lo scriventeContinue Reading