TEMPESTE

TEMPESTE
progetto/laboratorio a cura di Pino Carbone

– Una tempesta è un qualunque stato disturbato dell’atmosfera, dell’animo, della sfera esistenziale o sociale.
– La tempesta è anche un concentrato di energia, di forza, che se direzionata assume la capacità di essere strumento espressivo in campo sociale, umano, lavorativo e artistico. La tempesta è movimento.

“Solo gli inquieti sanno com’è difficile sopravvivere alla tempesta e non poter vivere senza”
EMILY JANE BRONTE

– L’invito è rivolto ad attori e registi, o a chi intende seguire un percorso in tale senso, in ambito teatrale.
L’intento è sviluppare un percorso di formazione e parallelamente di costruzione artistica e professionale, di un progetto teatrale, che andrà in scena nella stagione del TRAM.
L’obiettivo è formare un gruppo di lavoro autonomo e professionale, che possa condividere un’idea e svilupparla attraverso le proprie competenze e i nuovi strumenti acquisiti.
Imparare tecniche nuove attoriali e registiche da sperimentare nell’immaginare, nel fare, nel creare.

“I dilettanti giocano per divertirsi quando fa bel tempo. I professionisti giocano per vincere in mezzo alla tempesta”
Frank Capra

Il laboratorio/progetto dal titolo “Tempeste”, si pone come principale obiettivo la costituzione di un gruppo di lavoro attraverso un attento e creativo studio di tecniche e soprattutto stimoli che individuano nella tempesta un centro necessariamente caotico, da incontrare e attraversare. Non si sa ancora se per superarlo o se per mettersi comodi al suo interno, ma sicuramente per somigliarle un pò di più . Per trasformarla da ostacolo a compagna di viaggio. Sfruttare la sua forza di movimento. Essere nel bel mezzo della tempesta. Nella propria tempesta, in relazione a quella degli altri. Essere nelle tempeste.
Sarà un percorso sia collettivo che individuale. Dove ognuno potrà esplorare la propria idea , esigenza o prospettiva, attoriale o registica. Dove ognuno potrà alimentare la propria personalità artistica confrotandola, condividendola e relazionandola alla collettività nella sperimentazione di un percorso comune.

“È durante la tempesta che conosciamo il navigatore”
LUCIO ANNEO SENECA

E’ un laboratorio in quanto il gruppo scaverà all’interno della materia a trecentosessanta gradi, esplorando, rimuovendo, tentando, fallendo, dandosi il tempo e lo spazio per sperimentare e verificare i risultati.
E’ un progetto perchè l’idea è quella di costruire un lavoro, uno spettacolo, in tutti i suoi aspetti, fino alla messa in scena. Una vera e propria auto-produzione, capace di auto- sostenersi ed auto- promuoversi, in una idea di teatro indipendente capace però di mettersi in relazione alla tempesta del mercato.
La ricerca, costituisce per i partecipanti l’attività principale;
la consapevolezza di tale ricerca sarà lo sforzo maggiore;
il riuscire a comunicare (rappresentare) la loro personale ricerca, l’unico possibile obiettivo.

Un percorso di formazione, ricerca e produzione concepito in due fasi:
1) L’inizio del progetto è previsto per mercoledì 15 novembre 2017, ed avrà luogo ogni mercoledì (dalle 15:00 alle 20:00) durante la quale si esplorerà didatticamente ed artisticamente la materia.
2) marzo, aprile, maggio, verrà aggiunto un giorno di lavoro, il lunedì (dalle 15:00 alle 18:00)
Sarà questa la fase in cui i progressi fatti finoa quel momento verranno confluiti nell’allestimeno dello spettacolo “Tempeste” in scena a giugno 2018, al Teatro TRAM.

– Ai partecipanti è richiesto di inviare poche righe scritte, in cui raccontano il momento in cui hanno deciso, o capito, che erano interessati al teatro.
– Ai partecipanti attori è richiesto un breve testo a memoria, che faccia riferimento alla tempesta, e un oggetto che per qualsiasi motivo gli ricordi la tempesta.
– Ai partecipanti registi è richiesto un file musicale che sentono (per qualsiasi motivo) attinente alla tempesta, e la foto di un opera d’arte che li ispiri in relazione alla materia tempesta.

“I pescatori sanno che il mare è pericoloso e la tempesta terribile, ma non hanno mai trovato questi pericoli, una ragione sufficiente per restare a riva“
V.VanGogh

costo e modalità di pagamento:
– Il costo complessivo per l’intero progetto è di 600 Euro
– 300 Euro al momento dell’iscrizione, i restanti 300 Euro al termine della prima fase del percorso: entro il 15 febbraio 2018

Info: letempeste@libero.it
Iscrizioni: presso il Teatro TRAM, dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00
Tel. 081 1875 2126 | Cell 342 1785 930